Enogastronomia

Dalla buona terra alla buona tavola. L’eredità  contadina del  fermano si esprime nei profumi e nei sapori della cucina nel territorio: i salumi, ad esempio il ciauscolo o la lonza, la pasta fresca, come i maccheroncini di Campofilone, i piatti tipici locali, dai vincisgrassi al brodetto di pesce, e i dolci tradizionali quali “lu serpe” e “lu fristingu”.  La passione per il buon cibo ed i prodotti naturali accomuna da sempre gli abitanti della Marca Fermana.

Le cucine tipiche locali

La gastronomia è il filo multi sensoriale che avviluppa tutto il territorio, in ogni piccolo o grande paese potrete trovare tipicità ed eccellenze. Tante sono le tipicità quanti gli itinerari da scegliere.

Particolare attenzione va alle iniziative proposte da Chi Mangia la Foglia! che con esperienza pluriennale organizza conferenze, eventi, corsi sulle erbe spontanee o sulla gestione dell’orto, degustazioni guidate e cene tematiche.

Tutto ciò si preordina nel Circuito delle Cucine Tipiche Locali, formato da 5 settori.

Foto testo

Il Circuito delle Erbe Spontanee di cui fanno parte i comuni di: Francavilla d’ Ete, Moresco, Smerillo, Montefiore dell’ Aso e Petritoli. Vi consigliamo di assaggiare piatti della tradizione locale come le erbe spontanee in mesticanza, la zuppa di erbe e cereali o le particolari tagliatelle di ortica, da non trascurare sono i piatti innovativi realizzati dai valenti cuochi che operano in questo circuito, da non perdere le donzellette, il salame all’erba, i dolci petritolini, i fiori d’acacia fritti e le freschissime insalate di erbe e fiori spontanei.

 

Dalla cucina tradizionale emerge il “circuito della cucina degli orti” promosso dai comuni di Massignano, Sant’ Elpidio a Mare, Spinetoli, dove ritornano preziosi piatti a base di ortaggi: gli asparagi, le taccole, il carciofo. Il tutto accompagnato dagli ottimi vini che in questa terra si producono.

 

Di grande rilievo è il circuito della cucina del tartufo, che si ispira al gioiello della gastronomia nazionale che sia bianco, nero o scorzone, pur non vantando una lunga tradizione il comune di Montefalcone Appennino vanta il più elevato numero di tartufaie nate in loco per le elevate caratteristiche del terreno, che si estendono nei comuni di Amandola, Montefortino e nell’arco subappenninico.

 

Nello stesso territorio si evidenzia il circuito della cucina di montagna, di cui fanno parte i comuni di Comunanza e Arquata, con i suoi prodotti tipici che vanno dai funghi alle castagne, dove le storie e leggende di danze di fate e sibille si intrecciano con la qualità del cibo il cui beneficio è assicurato.

 

Il mare si propone con il circuito della cucina marinaro adriatica, raccoglie i comuni di Porto San Giorgio, Pedaso, Porto Sant’ Elpidio, San Benedetto T., si presenta in tutta la sua ricchezza gastronomica, nel suo incedere storico diventa tradizione una cucina che ci viene dal mare, una cucina di bordo in uso nei piccoli pescherecci, se pur semplice di alta qualità, una qualità inalterata nel tempo che ritroviamo oggi nei ristoranti aderenti ai circuito.

 

Il circuito che raccoglie l’intera essenza delle peculiarità territoriali è “Il circuito del gusto, della storia, dell’arte”: vi aderiscono i paesi di Monte Vidon Corrado, Massa Fermana, Falerone, e Rotella, Montedinove, rivisitano e ripropongono i piatti tipici del territorio dalla cucina di osteria dove solevano incontrarsi gli artisti, a quella romana a quella francescana. Piatti tipici che esaltano il gusto tra storia ed arte simboleggiano il loro legame. Legando l’arte e la moda del cappello di paglia, all’arte che va dal Crivelli a Licini.

Punti di interesse
P.zza Piccolomini, 3
63900 Fermo (FM)
Italia
Contrada Cugnolo, 19
63900 Fermo (FM)
Italia
Via Montone, 13
63900 Fermo (FM)
Italia
Via Vecchia Pompeiana, 1
63900 Fermo (FM)
Italia

©2017 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits