Palazzo S.Agostino e Sagrestia S.Salvatore
,
Montegiorgio ()
Italia
Descrizione

L'edificio si trova nel centro del paese e rappresenta uno degli edifici più significativi per mole e maestosità.

E' chiamato così per essere stato sede del convento degli Agostiniani che ampliarono una costruzione già esistente nel 1265. Il complesso comprendeva una serie di costruzioni tutte collegate: le abitazioni e la scalinata nella zona dell'attuale loggiato ottocentesco di Piazza Matteotti, la chiesa di S. Salvatore ed il convento.  

Il palazzo, distribuito su tre piani, ospitava: al piano terra la sagrestia, una cantina e il refettorio, un forno e una grotta ad uso cimitero, nel primo piano i padri religiosi e nel secondo i novizi. Nel tempo il convento trovò altri utilizzi: carcere, caserma, forno, fino ad ospitare attualmente l'ufficio postale e la scuola media intitolata al concittadino “Giacinto Cestoni” e alcune esposizioni periodiche. E' stato anche sede comunale dal 1880 al 1910.

Nel 1780 il palazzo viene ristrutturato secondo uno stile neoclassico visibile dal portico su tre lati che delimita il cortile con pozzo ed è costituito da muratura faccia a vista. Le sue facciate sono cadenzate da aperture regolari e l'ingresso presenta un portale in pietra, in parte demolito. I locali del piano interrato e del primo sono coperti da volte a crociera, mentre quelli dell’ultimo piano sono in camorcanna. All'interno si accede alla Sagrestia di San Salvatore. 

(CURIOSITA’) CHIESA DI SAN SALVATORE
Tale chiesa, oggi non più esistente, occupava l'area dell'attuale Piazzale Ungheria ed era una monumentale costruzione ad unica navata in stile romanico. Tutto ciò che resta di questa chiesa sono: il portale gotico, l'affresco nella chiesa della Madonna degli Angeli e la Sagrestia con i suoi affreschi, all'interno di Palazzo S. Agostino.

 

SAGRESTIA DI S. SALVATORE
Stanzone quadrangolare con volta a crociera quadripartita, era la sagrestia dell’antica chiesa di Sant’Agostino che occupava l’area dell’attuale Piazzale Ungheria. Quando l’ordine agostiniano acquisì la chiesa appartenuta ai benedettini ed intitolata al Salvatore decise di mantenere la stessa intitolazione e i relativi affreschi alla sacrestia dedicando la chiesa al Santo fondatore dell’Ordine.

Attualmente la trecentesca sagrestia di S. Salvatore esibisce nella parte superiore delle pareti e sulla volta tracce di affreschi particolarmente interessanti. Quello più suggestivo rappresenta la Crocifissione: fulcro della composizione è il Cristo in croce, affiancato dalle personificazioni della Chiesa e della Sinagoga. La Chiesa, sposa di Cristo, si trova alla sua destra: è una splendida fanciulla in vesti regali dal colore vermiglio, esplicito richiamo eucaristico, colta nell’atto di raccogliere in una coppa il sangue del Redentore mentre regge un vessillo trionfante con la croce rossa che spicca dal fondo bianco. La Sinagoga, invece, si trova alla sinistra di Cristo in atteggiamento di dolore, con la mano sul viso, il capo velato, l’abito dai toni spenti; reca l’asta spezzata di una bandiera a dimostrazione della sua sconfitta. Sulla parete consecutiva affiorano le scene della Circoncisione e del Battesimo di Gesù, molto deteriorate. Nella volta, un grande pesce e le zampe posteriori di un probabile ariete sono tutto ciò che resta dei segni zodiacali che la tradizione ci attesta. I quattro volti dalle gote gonfie e privi di corpo, invece, rappresentano i venti.

Notizie

Gran Tour musei 2019

Giornata internazionale dei Musei e Notte dei musei.

Presentazione App SmartMarca

Presentazione dell'App SmartMarca

42^ Carnevale Monturanese

8 carri, 8 temi e un solo vincitore! Quale quartiere si aggiudicherà la 42^ edizione?

Prodotti tipici
Li Caciù co’ la Fava

Li Caciù co’ la Fava

Prodotti tipici - Km 4.191
La Galantina di Grottazzolina

La Galantina di Grottazzolina

Prodotti tipici - Km 6.045
Lu serpe (o lu serpu)

Lu serpe (o lu serpu)

Prodotti tipici - Km 6.176
Il “Coppu” di Montelparo

Il “Coppu” di Montelparo

Prodotti tipici - Km 12.648
Caciotta del fermano

Caciotta del fermano

Prodotti tipici - Km 15.151

©2019 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits