Museo del Paesaggio di Amandola
Ex Collegiata, Centro Storico,
63857 Amandola (FM)
Italia
0736/840740 - 335/6070085
Descrizione

LA SEDE E LE COLLEZIONI:

Il Museo, inaugurato il 30 luglio 2005, è nato da un'idea di Legambiente e del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e rappresenta un'opportunità per scoprire non solo l'aspetto naturalistico ma anche quello culturale del territorio.

Si vede quello che si conosce. Ciò che non si conosce non si riesce a vedere.

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini offre molteplici paesaggi agli occhi del visitatore. Si tratta di entità complesse, plasmate nel tempo dalla reciproca influenza fra uomo e natura, attraverso il lavoro, gli insediamenti, l'attività culturale. Le chiavi di lettura per comprendere i segni e penetrare i segreti di questi paesaggi, sono custodite nel Museo Antropogeografico di Amandola: esso è come un indice delle tematiche del Parco.

Attraverso questo museo si può effettuare un interessante percorso di immagini ed esperienze multimediali che rappresentano la complessità delle relazioni tra gli elementi del territorio. Tocca però al visitatore indagare e immergersi nei contenuti, per poi uscire e leggere direttamente, con i propri occhi, le parole scritte nel paesaggio.

Il "paesaggio della diversità biologica" rappresenta la struttura naturale del Parco, con le formazioni geologiche, le associazioni vegetali, le presenze faunistiche.

Del "paesaggio umano" si analizzano i segni lasciati sull'ambiente dal lavoro degli uomini e dai loro insediamenti, dall'età romana al monachesimo, fino ai modelli contemporanei. Sono frutto dell'integrazione tra uomo e natura il paesaggio rurale modellato dai contadini, quello dei boschi cedui e dei pascoli disegnato da carbonai e pastori, quello delle aree sacralizzate dai monaci.

Nell'area del "paesaggio e della sua rappresentazione" viene approfondito il modo in cui il mito, il cinema e le arti in genere hanno saputo cogliere e comunicare i molteplici aspetti del territorio.
Con il "paesaggio del futuro", ultima tappa tematica, si delineano i nuovi scenari e i progetti di sviluppo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
 

Orari di apertura

Giugno, luglio, agosto, settembre aperto tutti i giorni;

Per gruppi superiori a 10 persone e per gli atri periodi dell'anno chiamare i numeri: 0736 840740 -  335 6070085

 

Notizie

Sant'Antonio Abate e "Lu Cuppu"

Panette e benedizione degli animali, questi sono gli elementi tradizionali della festa di Sant’Antonio Abate che si festeggia ogni anno il 17 gennaio.

Il Natale nel Fermano

Le vetrine già colorate e decorate a festa, le vie e le piazze illuminate danno il via al periodo natalizio nel Fermano. I piccoli borghi si animano e riprendono vita, tanti gli eventi organizzati che allietano le vacanze di turisti e cittadini…questa è la magia del Natale, vieni a viverla nella Marca Fermana

San Liberato - Il luogo del "mio" cuore

In occasione della 9a edizione de “I Luoghi del Cuore”, il censimento nazionale dei luoghi da non dimenticare promosso dal Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa San Paolo ed il Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, la Delegazione FAI di Fermo conduce la campagna di raccolta firme per accedere ai progetti di valorizzazione e recupero della Chiesa di San Liberato che sorge sull’omonimo colle.

Prodotti tipici
CANTINA DEI MONTI

CANTINA DEI MONTI

Prodotti tipici - Km 0
Tartufo

Tartufo

Prodotti tipici - Km 4964.952
Il “Coppu” di Montelparo

Il “Coppu” di Montelparo

Prodotti tipici - Km 4970.302
Lu serpe (o lu serpu)

Lu serpe (o lu serpu)

Prodotti tipici - Km 4977.557
Li Caciù co’ la Fava

Li Caciù co’ la Fava

Prodotti tipici - Km 4979.621

©2017 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits