Monte Vidon Corrado (GAL fermano)
P.zza Licini, 7
Monte Vidon Corrado ()
Italia
0734.759348
0734 759350
Descrizione

Cenni storici:
Monte Vidon Corrado è sorto in epoca medievale in posizione strategica, sull’asse di comunicazione tra la valle del Tenna e il Chienti, in uno sperone panoramico che domina il territorio dai Sibillini al mare. Di quel passato resta il toponimo, riferibile al “castello di Guidone” ed in seguito di “Corrado”, uno dei figli di Fallerone, resta la prima menzione in un documento del 1229, quando Fermo cercò la coalizione con i castelli vicini per arginarela volontà di espansione di Rinaldo, duca di Spoleto; la matrice medievale è fortemente leggibile nella struttura urbana, improntata sull’antico incasato del castello feudale le cui mura poligonali, attualmente inglobate in costruzioni più tarde, risalgono al XIV-XV secolo.

Monumenti, chiese:
- Chiesa parrocchiale di San Vito, con all’interno tele settecentesche del Monti, un intenso crocefisso di scuola del Guercino e la cappellina secentesca del santo dedicatario , interamente stuccata.
- Chiesa della Madonna del Carmine
- Chiesa di San Giuseppe - rurale
- Chiesa di San Liberato - rurale
- Chiesa di San Filippo

Musei/Pinacoteche:

Centro Studi Osvaldo Licini e Casa dell’artista

Piazza Osvaldo Licini n° 5
Tel. 334/9276790
Sito: www.centrostudiosvaldolicini.org
E-Mail: info@centrostudiosvaldolicini.org
Orari di apertura: sabato, domenica e festivi (esclusi 25 dicembre 2008 e 1 gennaio 2009)dalle ore 16,00 alle ore 19,00

Altre attrattive da visitare:

- Parco pittorico Osvaldo Licini
- Belvedere
- Terrazzo panoramico
- Passato e presente; cultura e tradizioni, sapori genuini, grande senso di ospitalità… una visita a Monte Vidon Corrado per trascorrere ore piacevoli in un luogo in cui la natura e la sensibilità dell’uomo hanno creato un’armonica stratificazione storica.

Tradizioni locali:
Attività tipiche: Cena in piazza nel periodo estivo
Enogastronomia: “Li caciù co’ la fava.

 

Notizie

RisorgiMarche

Il contatto frequente con i territori colpiti dal terremoto ha ispirato questo bellissimo progetto , che Neri Marcoré ha ideato e realizzato.

Riaprono i musei della Rete Museale dei Sibillini

Riprendono le aperture dei musei della Rete Museale dei Sibillini, in particolare i musei di Montefalcone Appennino, Smerillo e Monte Rinaldo.Quale occasione migliore per visitare i musei se non in questi giorni di festa.

Rete Museale dei Sibillini - Apertura periodo Natalizio

La Rete Museale dei Sibillini nasce con lo scopo di valorizzare gli istituti culturali dei comuni che si trovano nell’area dei Monti Sibillini. I comuni aderenti sono: Montefortino, Montefalcone Appennino, Smerillo, Montelparo, Monte Rinaldo e Montalto delle Marche.

Prodotti tipici
Li Caciù co’ la Fava

Li Caciù co’ la Fava

Prodotti tipici - Km 0.258
Lu serpe (o lu serpu)

Lu serpe (o lu serpu)

Prodotti tipici - Km 2.115
La Galantina di Grottazzolina

La Galantina di Grottazzolina

Prodotti tipici - Km 9.999
Il “Coppu” di Montelparo

Il “Coppu” di Montelparo

Prodotti tipici - Km 12.247
Tartufo

Tartufo

Prodotti tipici - Km 14.933

©2016 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 334 1412379 -  0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits