Monte Vidon Corrado
P.zza Licini, 7
63836 Monte Vidon Corrado (FM)
Italia
0734.759348
0734 759350
Descrizione

Cenni storici:
Monte Vidon Corrado è sorto in epoca medievale in posizione strategica, sull’asse di comunicazione tra la valle del Tenna e il Chienti, in uno sperone panoramico che domina il territorio dai Sibillini al mare. Di quel passato resta il toponimo, riferibile al “castello di Guidone” ed in seguito di “Corrado”, uno dei figli di Fallerone, resta la prima menzione in un documento del 1229, quando Fermo cercò la coalizione con i castelli vicini per arginarela volontà di espansione di Rinaldo, duca di Spoleto; la matrice medievale è fortemente leggibile nella struttura urbana, improntata sull’antico incasato del castello feudale le cui mura poligonali, attualmente inglobate in costruzioni più tarde, risalgono al XIV-XV secolo.

Monumenti, chiese:
- Chiesa parrocchiale di San Vito, con all’interno tele settecentesche del Monti, un intenso crocefisso di scuola del Guercino e la cappellina secentesca del santo dedicatario , interamente stuccata.
- Chiesa della Madonna del Carmine
- Chiesa di San Giuseppe - rurale
- Chiesa di San Liberato - rurale
- Chiesa di San Filippo

Altre attrattive da visitare:
- Parco pittorico Osvaldo Licini
- Belvedere
- Terrazzo panoramico
- Passato e presente; cultura e tradizioni, sapori genuini, grande senso di ospitalità… una visita a Monte Vidon Corrado per trascorrere ore piacevoli in un luogo in cui la natura e la sensibilità dell’uomo hanno creato un’armonica stratificazione storica.

Tradizioni locali:
Attività tipiche: Cena in piazza nel periodo estivo
Enogastronomia: “Li caciù co’ la fava.

 

AREE DI SOSTA CAMPER COMUNALI
Area di sosta in Via della Fiera. Coordinate GPs N. 43°07'19'' E 13°29'01''
Distanza del centro: 150 mt
Servizi: illuminazione, scarico.

Notizie

San Liberato - Il luogo del "mio" cuore

In occasione della 9a edizione de “I Luoghi del Cuore”, il censimento nazionale dei luoghi da non dimenticare promosso dal Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa San Paolo ed il Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, la Delegazione FAI di Fermo conduce la campagna di raccolta firme per accedere ai progetti di valorizzazione e recupero della Chiesa di San Liberato che sorge sull’omonimo colle.

Le escursioni nel Fermano

Il territorio della Provincia di Fermo offre scenari incantevoli, dal litorale sabbioso passando per le dolci colline, fino ad arrivare alla montagna che d'inverno si tinge di bianco. 

Le stagioni teatrali  2018/2019

Il Fermano, come l’intera regione Marche, ha sempre dimostrato un vivo interesse nei confronti del teatro e della musica, tantoché studiando la storia dei vari centri urbani salta subito agli occhi la sua costante capacità di rispondere ai gusti di un pubblico critico e l’abilità nel ridefinire regolarmente gli ambienti adibiti allo spettacolo e all’esecuzione musicale.

Prodotti tipici
Li Caciù co’ la Fava

Li Caciù co’ la Fava

Prodotti tipici - Km 0.258
Lu serpe (o lu serpu)

Lu serpe (o lu serpu)

Prodotti tipici - Km 2.115
La Galantina di Grottazzolina

La Galantina di Grottazzolina

Prodotti tipici - Km 9.999
Il “Coppu” di Montelparo

Il “Coppu” di Montelparo

Prodotti tipici - Km 12.247
Tartufo

Tartufo

Prodotti tipici - Km 14.933

©2017 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits