Montegiorgio
Piazza Matteotti, 33
Montegiorgio (FM)
Italia
0734 952011
0734.952070
Descrizione

Cenni storici:
Il territorio del Comune di Montegiorgio si estende per oltre 47 kmq al centro della media Valle del Tenna.
Il nucleo abitato primitivo sorge su un colle che raggiunge l’altezza massima di 411 metri sul livello del mare. Dalla sommità del paese, comunemente chiamata “Pincio”, si gode un ampio panorama che si estende dal mare Adriatico ai monti Sibillini, dal monte Conero al Gran Sasso d’Italia.


L’impianto urbanistico del centro storico conserva l’originale struttura medievale che segue l’andamento altimetrico dei tre versanti del colle su cui sorge.


La forma attuale del paese ebbe origine ad opera dei Farfensi, la cui presenza è documentata negli anni 1026 – 1054. Questi monaci benedettini accolsero i primi abitanti di Montegiorgio intorno alla Chiesa di S. Maria Grande (l’attuale S. Francesco) ed al convento, determinando, col passare del tempo, floridezza economica e incremento demografico.


La vicenda storica di Montegiorgio è stata caratterizzata dalla ricerca della maggiore autonomia possibile dall’autorità centrale rappresentata dalla vicina Fermo. Nonostante l’appartenenza alla lega fermana, infatti Montegiorgio si schierò con l’imperatore Federico II che lo ricompensò concedendo l’esenzione dalla dipendenza da Fermo: il Comune rimase fedele all’imperatore e indipendente fino al 1244, anno in cui venne restituita a Fermo in premio per la fedeltà alla Chiesa.


Il secolo XIV vede Montegiorgio coinvolta, al fianco di Fermo, nelle lotte tra Impero e Stato Pontificio; la città subì la breve tirannia di Mercennario, e poi di Rinaldo da Monteverde.


Nel 1433 la città, come altre della Marca, si sottomise a Francesco Sforza ma l’insofferenza alla signoria sforzesca generò numerose scaramucce tra Montegiorgio e Fermo fino almeno al 1486.


Successivamente la città seguì le vicende generali dello Stato Pontificio. Con l’unificazione del 1860 entra a far parte del Regno d’Italia. Nel 1900 acquisisce il territorio di Alteta, fino ad allora comune autonomo.

 

Ufficio Informazioni
Archeoclub sede di Montegiorgio
Corso Italia
331 8175375 - archeoclub.mg@libero.it
Orari di apertura:

Venerdi ore 10-12, sabato e domenica ore 18-20 (Giu.-Set.). Da ottobre a maggio: Ufficio cultura, 0734 952067

 

AREE DI SOSTA CAMPER COMUNALI
Area di sosta camper in Via Dante Mattii, Piane di Montegiorgio. Coordinalte GPS N 43°06'45'' E 13°33'50''
Distanza dal centro: 150mt
Servizi: illuminazione, scarico.

 

Tradizioni locali:
Attività tipiche: indoratori ed orafi, lavorazione del filo di ferro
Enogastronomia: Caciù de Muntijorgio – prodotto prossimo alla De.C.O.
Curiosità e aneddoti: Montegiorgio è detto Muntijorgio cacionà perché la specialità del paese era la produzione dei calcioni con la fava che ogni famiglia preparava in occasione del Carnevale

 

 

Notizie

Filofest 2019 - Ricostruire l'umano

Alti contenuti, linguaggio accessibile, nei luoghi della quotidianità. Su questa scommessa si fonda Filofest.

La possibilità di praticare una sorta di filosofia di strada, uscendo dai ristretti recinti accademici.

Torneo Cavalleresco Castel Clementino

Atmosfere medievali nel centro storico di Servigliano.

Festa del sole

Una festa magica, con il sole che attraversa la Torre di Odorisio.

Prodotti tipici
Li Caciù co’ la Fava

Li Caciù co’ la Fava

Prodotti tipici - Km 4.242
La Galantina di Grottazzolina

La Galantina di Grottazzolina

Prodotti tipici - Km 6.008
Lu serpe (o lu serpu)

Lu serpe (o lu serpu)

Prodotti tipici - Km 6.228
Il “Coppu” di Montelparo

Il “Coppu” di Montelparo

Prodotti tipici - Km 12.67
Caciotta del fermano

Caciotta del fermano

Prodotti tipici - Km 15.101

©2019 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits