Monteleone di Fermo
Via Garibaldi, 9
Monteleone di Fermo ()
Italia
0734.773521
0734.773522
Descrizione

Cenni storici:

Arroccato sul contrafforte fra l’Ete Vivo e il torrente Lubrico, Monteleone di Fermo entra nella storia con la presenza dei Farfensi e diviene comune nel Medioevo. Vanta ancora resti di mura castellane e il nucleo abitato presenta immutati aspetti di sapore medioevale. Il Palazzo Comunale è stato interamente restaurato; di particolare interesse è la Torre campanaria costituita da un torrione esagono irregolare (XIII-XIV sec.), già elemento centrale dell’antico Castello di Torre dé Casoli insieme alla corte del X-XI sec. di S. Maroto oggi nella Chiesa parrocchiale dedicata a S. Marone. In un documento databile intorno al 1264-67 il feudo risulta in possesso dei signori di Clarmonte, i quali cedettero i loro diritti sul Castello di Casole al Comune di Montelparo. Già dal 1251 Monteleone risulta però come castello di Fermo.

Monumenti e Chiese:

Chiesa di San Giovanni Battista, all’interno è conservata una croce astile in argento sbalzato firmata da Bartolomeo da Montelparo nel 1524 mentre due tavole, “Madonna” e “S.Giovanni”, di scuola crivellesca la cui datazione è fissata al quattrocento, sono conservate nel Palazzo Comunale.

Chiesa del Crocefisso o della Madonna della Misericordia, costruita nel 1526, ha parti romaniche e custodisce al suo interno la più interessante opera di Orfeo Presutti, del 1548, un affresco raffigurante il “Giudizio Universale”.

Cose da vedere:

Il parco dei vulcanelli di fango.

Il territorio comunale ospita uno dei fenomeni geologici più affascinanti di vulcanesimo sedimentario.I vulcanelli di fango si manifestano con emissioni argillose grigio-azzurrognole e sono dislocati lungo il corso del fiume Ete Vivo, differenti per dimensioni e tipologie.

Si effettuano visite guidate gratuite nel Parco dei vulcanelli di fango su prenotazione al numero 0734/773521.

 

Notizie

Le escursioni nel Fermano

Il territorio della Provincia di Fermo offre scenari incantevoli, dal litorale sabbioso passando per le dolci colline, fino ad arrivare alla montagna che d'inverno si tinge di bianco. 

50° Torneo Cavalleresco Castel Clementino

Nel 1450 l’Abate di Farfa cedette alla Comunità di Servigliano la Piana di San Gualtiero. L’evento, testimoniato anche da una pergamena, viene fatto rivivere ogni terzo fine settimana del mese di agosto. Il con i suoi 300 figuranti in abiti del XV secolo, il Torno Cavalleresco di “Castel Clementino” ricorda questo importante momento per la città di Servigliano.

SmartMarca, il territorio a portata di click

Il Fermano come non l'avete mai visto. Poter guardare il territorio con occhi nuovi. Anzi, con occhi diversi.

Prodotti tipici
Il “Coppu” di Montelparo

Il “Coppu” di Montelparo

Prodotti tipici - Km 3.453
La Galantina di Grottazzolina

La Galantina di Grottazzolina

Prodotti tipici - Km 9.982
Tartufo

Tartufo

Prodotti tipici - Km 10.801
Lu serpe (o lu serpu)

Lu serpe (o lu serpu)

Prodotti tipici - Km 12.38
Li Caciù co’ la Fava

Li Caciù co’ la Fava

Prodotti tipici - Km 12.727

©2017 Marca Fermana Via Oberdan, 1, - 63822 Porto San Giorgio (FM)
tel. 0734.221621 - e-mail: segreteria@marcafermana.com

Pec: certificata@pec.marcafermana.it

©Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Credits